Capitolo 8 di Non Ballare per me e siamo a metà


Ho pubblicato il capitolo 8 di Non ballare per me.
Siamo a metà di questo racconto, tante questioni aperte, ma abbiamo messo a fuoco la situazione.
Certo è difficile indovinare un finale, però c'è ancora tempo.

In questo capitolo il narratore è Agostino... alle prese con una scatenata fidanzata, Micina Marika.
Si conclude con un grande punto interrogativo.
Per tutte le domande prima o poi arriva la risposta.

Apprezzerò davvero tanto il vostro parere nella forma di commento qui sotto!

Commenti

  1. Ciao, forse dovrei cambiare il tuo nome con Crudelia ""tagliare" un capitolo cosi' sul momento magico.... fai bene dipendiamo dalle tue labbra ... Natasha. Crudelia anche Marika che non si scatena il Venerdi' sera con le amiche cosa risaputa da tutti ..no con Agostino presente che soffre.. opure... e noi che aspettiamo siete due Crudelieeeee !!!!!!! (ovviamente da interpretare con sano umorismo) A presto

    RispondiElimina
  2. Una dimensione diversa e più "crudele" rispetto alle avventure di Monica... Molto bello l ultimo capitolo

    RispondiElimina
  3. Non to abbastanza sottolineato nel commento precedente il fatto per nulla scontato che hai creato un "ambiente" assai diverso da quello delle avventure di Monica, qui le situazioni sono simili ma diverse le emozioni, gli stati d animo.

    RispondiElimina
  4. non vedo l'ora di vedere come finisce questa avventura! credo che porterà a una nuova dimensione dei rapporti non solo fra agostino e marika, ma anche con giuly, insomma ne vedremo delle belle!

    RispondiElimina
  5. Grazie per questi commenti.
    Per rispondere un po' a tutti...
    Come per "Oltre la Danza" i personaggi sono caratterizzati nel bene e nel male... tutti hanno difetti, vizi, scheletri nell'armadio. Più che "crudele" forse "Non ballare per me" è più "disincantato" a tratti un po' "spieatato"... mi fa piacere che si percepisca.
    Poi sì... forse sono spietata anche io a lasciare incomplete certe situazioni.
    Un po' mi piace farlo... ma a volte è anche necessario. Inserire troppe scene di sesso a mio avviso rende ripetitiva la lettura, a volte è bello anche "immaginarlo". Ma in questo caso c'è un altro motivo molto importante: non svelare l'accaduto serve alla trama. Facile pensare che Marika si sia concessa, ma potrebbe anche non essere successo nulla dentro quella toilette. Oppure sì. E cosa?
    Non svelarlo serve alla trama così come in un romanzo giallo non viene svelato il colpevole sebbene l'omicidio sia l'evento che precede tutto il resto.
    Certamente il rapporto tra Marika e Agostino cambierà... ma non vi anticipo nulla a riguardo. A volte è bello anche aspettare e trepidare. No?

    RispondiElimina

Posta un commento